Menu

 

A+ A A-

(a cura dell’Avv. Marco Spelta)

Sono state avviate sul sito dell’ Autorità Nazionale Anticorruzione le consultazioni tra gli operatori economici del settore relativamente alle linee guida di attuazione del D.L.gs. 50/2016 sul “Sistema unico di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro”  con l’obbiettivo di semplificare e migliorare la procedura di rilascio dell’attestazione SOA.  

Di seguito le principali novità proposte in materia di qualificazione:

  • Rideterminazione delle classifiche d’importo per la qualificazione nelle categorie di opere generali e specializzate:
  • I classifica: fino a euro 250.000
  • II classifica: fino a euro 500.000
  • III classifica: fino a euro 1.000.000
  • IV classifica: fino a euro 1.500.000
  • V classifica: fino a euro 2.500.000
  • VI classifica: fino a euro 3.500.000
  • VII classifica: fino a euro 5.000.00
  • VIII classifica: fino a euro 10.000.000
  • IX classifica: fino a euro 15.000.000
  • X classifica: oltre euro 15.000.000
  • Riduzione della durata dei contratti di attestazione:
    • I contratti di prima attestazione e rinnovo avranno una durata di 120 giorni, a fronte dei 180 giorni attualmente in vigore;
    • I contratti di variazioni minime e di verifica triennale avranno una durata di 60 giorni, a fronte dei 90 giorni attualmente in vigore;
  • Valutazione da parte delle SOA circa l’adeguatezza del complesso delle attrezzature in possesso dell’impresa con riferimento alla tipologia di categorie e importo di classifiche oggetto del contratto di attestazione;
  • Per l’utilizzo di lavori privati ai fini della qualificazione, sarà sufficiente presentare la semplice copia conforme del progetto allegato al titolo autorizzativo presentato agli organi competenti; attualmente è necessario presentare copia autentica della suddetta documentazione;
  • Ai fini della valutazione dell’idonea direzione tecnica oltre ai titoli di studio dovrà essere presentata la relativa abilitazione all’esercizio della professione;
  • In caso di attestazione mediante l’utilizzo dei requisiti di altra impresa a seguito di operazioni di trasferimento d’azienda, viene meno l’obbligo di presentare perizia giurata redatta da un tecnico del Tribunale competente ai sensi dell’art. 76 com.11 D.P.R. 207/2010. Sarà la SOA a valutare la concreta capacità produttiva dell’impresa dante causa, valutando la sussistenza degli indicatori previsti dalla normativa di settore;
  • L’irrogazione della sanzione interdittiva di cui all’art. 80, comma 5, lett. g) del D.L.gs. 50/2016 nei confronti dell’impresa dante causa, comporta il non utilizzo dei requisiti della stessa ai fini della qualificazione, per l’intera durata del periodo d’interdizione;

Terminate le consultazioni, le linee guida entreranno in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE Sede di Roma Tribunale Civile Via Damiata 2 P.T. St. 34  Tel. 06.32.44.513 anfroma@teletu.it   Facebook