Menu

 

A+ A A-

(a cura di Dott.ssa Cecilia Castellani)

Appalti pubblici – responsabilità del DL – SAL – errori di contabilizzazione – fallimento dell’impresa – danno erariale – colpa grave.

Risponde di danno erariale il DL che, a causa di errori di contabilizzazione compiuti di in sede di emissione di SAL, abbia determinato il pagamento di opere e materiali in misura maggiore a quelli effettivamente prestati dall’appaltatore e tali importi non siano più recuperabili a causa del fallimento di quest’ultimo. È infatti compito del DL, al fine di assicurare il rispetto del principio di corrispondenza tra quanto eseguito e quanto liquidato in esecuzione del contratto di appalto, curare la contabilizzazione dei lavori in modo tale da far conseguire all’impresa appaltatrice solo il pagamento di quanto alla stessa realmente dovuto.

In tale ottica, secondo la Corte dei Conti, il DL è l’unico soggetto tenuto a pagare la differenza tra quanto corrisposto e quanto effettivamente dovuto all’appaltatore, non potendo lo stesso invocare né la corresponsabilità del RUP (il quale, a dire dei giudici, è tenuto ad una verifica meramente “formale” dello stato di avanzamento) né quella del collaudatore (il quale, intervenendo successivamente alla consegna delle opere, non ha responsabilità per quanto attiene alla fase di esecuzione dei lavori).

Testo integrale sentenza (tratta da www.ilsole24ore.com)

 

Normativa di riferimento

(i) Art. 194 del DPR n. 207 del 5/10/2010 che recita: “ 1. Quando, in relazione alle modalità specificate nel contratto, si deve effettuare il pagamento di una rata di acconto, il direttore dei lavori redige, nei termini specificati nel contratto, uno stato d'avanzamento nel quale sono riassunte tutte le lavorazioni e tutte le somministrazioni eseguite dal principio dell'appalto sino ad allora ed al quale è unita una copia degli eventuali elenchi dei nuovi prezzi, indicando gli estremi della intervenuta approvazione ai sensi dell'articolo 163.

  1. Lo stato di avanzamento è ricavato dal registro di contabilità ma può essere redatto anche utilizzando quantità ed importi progressivi per voce o, nel caso di lavori a corpo, per categoria, riepilogati nel sommario di cui all'articolo 193.
  2. Quando ricorrano le condizioni di cui agli articoli 186 e 190, comma 6, e sempre che i libretti delle misure siano stati regolarmente firmati dall'esecutore o dal tecnico dell'esecutore che ha assistito al rilevamento delle misure, lo stato d'avanzamento può essere redatto, sotto la responsabilità del direttore dei lavori, in base a misure ed a computi provvisori. Tale circostanza deve risultare dallo stato d'avanzamento mediante opportuna annotazion”.

(ii) Art. 183 del DPR n. 207 del 5/10/2010  che recita “1. Il libretto delle misure contiene la misura e la classificazione delle lavorazioni e delle provviste, ed in particolare:

a) il genere di lavorazione o provvista, classificata secondo la denominazione di contratto;
b) la parte di lavorazione eseguita ed il posto;
c) le figure quotate delle lavorazioni eseguite, quando ne sia il caso; trattandosi di lavorazioni che modificano lo stato preesistente delle cose, devono allegarsi i profili e i piani quotati raffiguranti lo stato delle cose prima e dopo delle lavorazioni;
d) le altre memorie esplicative, al fine di dimostrare chiaramente ed esattamente, nelle sue varie parti, la forma ed il modo di esecuzione.

  1. Qualora le quantità delle lavorazioni o delle provviste debbano desumersi dalla applicazione di medie, sono specificati nel libretto, oltre ai risultati, i punti ed oggetti sui quali sono stati fatti saggi, scandagli e misure e gli elementi ed il processo sui quali sono state calcolate le medie seguendo i metodi della geometria.
  2. Nel caso di utilizzo di programmi di contabilità computerizzata, la compilazione dei libretti delle misure viene effettuata attraverso la registrazione delle misure rilevate direttamente in cantiere dal personale incaricato, in apposito brogliaccio ed in contraddittorio con l'esecutore. Nei casi in cui è consentita l'utilizzazione di programmi per la contabilità computerizzata, preventivamente accettati dal responsabile del procedimento, la compilazione dei libretti delle misure deve essere effettuata sulla base dei dati rilevati nel brogliaccio, anche se non espressamente richiamato”.

 

Attachments:
Download this file (corte conti 62 2017.pdf)corte conti 62 2017.pdf[ ]51 kB

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE Sede di Roma Tribunale Civile Via Damiata 2 P.T. St. 34  Tel. 06.32.44.513 anfroma@teletu.it   Facebook