Con la pubblicazione della L. 12/2019 (G.U. 12.2.19) cessano definitivamente le incertezze applicative in ordine alla ineleggibilità di avvocati che hanno già svolto due mandati consecutivi.
La querelle aperta a seguito della Sentenza della Cassazione a Sezioni Unite 32781 del 19.12.2018, aveva portato nell’imminenza delle operazioni elettorali l’11.1.19 al D.L. 2/2019 per consentire un ordinato rinnovo dei consigli degli ordini scaduti, con previsione di una proroga nella convocazione delle assemblee elettorali.

Tale decreto è stato abrogato dalla L 12/2019 che all’ art.11 quinquies, contiene l’interpretazione autentica delle disposizioni sull’elezione dei componenti dei consigli degli ordini circondariali forensi, di cui all’articolo 3, comma 3, secondo periodo, della L12 luglio 2017, n. 113.

Al fine di rispettare il divieto del superamento del doppio mandato nei Consigli Forensi, previsto dalle L.247/2012 e 113/2017 si deve tenere conto dei mandati espletati anche precedentemente all’entrata in vigore della L. 247/2012.

Viene precisato che nel computo non rientrano i mandati di durata inferiore ai due anni.

E’ confermata la possibilità di ricandidarsi qualora sia trascorso un numero di anni uguale agli anni nei quali si è svolto il precedente mandato.

Nel provvedimento pubblicato nella G.U. del 12.2.19 viene infine prevista la proroga sino al 31 luglio 2019 per il rinnovo dei consigli degli ordini circondariali forensi.

CategoryCassazione
Write a comment:

You must be logged in to post a comment.